Open      
motore di ricerca

Felino oggi

Il Comune di Felino fa parte dell'Unione Pedemontana Parmense insieme ai Comuni di Collecchio, Sala Baganza, Montechiarugolo e Traversetolo con i quali condivide diverse servizi. Tra le funzioni conferite dal 2009 ad oggi vi sono il Corpo Unico di Polizia Municipale ed il servizio di Protezione Civile, il servizio Personale, i Servizi Informativi, lo Sportello Unico Attività Produttive, la Centrale Unica di Committenza, i Servizi Finanziari, il Servizio Turismo e i Servizi Sociali e Sanitari.

Il Comune di Felino vanta un'invidiabile posizione pre-collinare ed è disposto ai piedi di un antico Castello. Con i sui quattro superbi torrioni trecenteschi e il fossato che lo circonda, suggestive testimonianze di un lungo periodo di lotte feudali, il Castello di Felino domina la vallata fra i torrenti Parma e Baganza, in quella fetta di terra emiliana che è diventata famosa in tutto il mondo per le sue eccellenze culinarie. La fortezza di Felino è uno dei “gioielli” dell’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza e ospita il Museo del Salame, inserito nel circuito dei Musei del Cibo. Molte sono poi a Felino le Chiese di rilevanza architettonica e le Ville, disposte pressoché in tutto il territorio, sia del capoluogo che delle frazioni.

Felino è oggi un centro urbano particolarmente attivo che si distingue in ambito economico, sociale e sportivo, abituato a coniugare lo sviluppo con l’attenzione per la cultura e il territorio, garantendo a chi vi abita un habitat solido e moderno. Conta circa 8800 abitanti per circa 3.800 nuclei familiari.
In qualità di significativo polo industriale, Felino rappresenta un valido esempio di sviluppo sostenibile: la grande tradizione agroalimentare del territorio, sede di numerose piccole e medie aziende, non ha impedito infatti lo sviluppo di una efficace politica di tutela ambientale, presupposto indispensabile ad una produzione di qualità.

 

Tra le principali strutture presenti a Felino si segnala: il nuovo Polo Scolastico Comunale dove è collocata la Scuola Primaria Statale “Rita Levi Montalcini” dell’Istituto Comprensivo di Felino, il quale include anche due scuole d’infanzia ed una scuola secondaria di I grado; un centro diurno anziani; un cinema teatro comunale; una sala civica; una biblioteca comunale e l'archivio storico, uno spazio sociale ed educativo per i giovani e  diverse aree verdi e parchi attrezzati. Oltre alla sede municipale ‘storica’ in piazza Miodini, sono presenti a Felino lo Sportello Sociale dell'Azienda Consortile dei Comuni dell’Associazione Pedemontana Parmense per la Gestione dei Servizi alla Persona, la Centrale della Polizia Municipale e della Protezione Civile dell'Unione Pedemontana Parmense e la sede della Proloco locale.


A tutt’oggi, Felino ben rappresenta un moderno centro di relazione tra significativi sistemi di risorse ambientali, paesistiche ed economiche, in ragione della vicinanza a due parchi regionali (Taro, Boschi di Carrega) di grande pregio ambientale, della presenza di risorse culturali e storico-testimoniali, della posizione nel sistema della viabilità, del fatto di essere ‘accomodato’ nella ‘Food Valley’ ed, infine, della qualità della vita garantita e la particolare attenzione alle politiche sociali.

 
 
Pubblicato il mercoledì 17 agosto 2016
Aggiornato il mercoledì 11 aprile 2018