Una nuova donazione per l’archivio storico comunale di Felino - Comune di Felino

archivio notizie - Comune di Felino

Una nuova donazione per l’archivio storico comunale di Felino

Una nuova donazione per l’archivio storico comunale di Felino

Una nuova donazione per l’archivio storico comunale di Felino. Documenti storici sulla storia e sull’arte locale di Parma e provincia raccolti e conservati dallo storico Ubaldo Delsante sono divenuti parte del patrimonio documentario del Comune di Felino.
 

L’archivio storico comunale di Felino si è arricchito di un’altra importante donazione. A scegliere lo spazio archivistico di Felino è stato questa volta un cittadino di Parma, Ubaldo Delsante, che ha generosamente conferito il proprio archivio e la propria biblioteca al Comune, esprimendo la volontà che la documentazione donata venga custodita e resa consultabile all’interno dell’archivio storico sito in via Donella Rossi a Felino.

“Siamo molto orgogliosi di questa nuova importante donazione che va ad arricchire il nostro patrimonio documentale e ci conferma l’ottimo lavoro svolto in questi anni nella gestione dell’archivio storico e la validità degli investimenti fatti sul personale e sulla logistica di questo importantissimo servizio comunale che ha come finalità quella di garantire la diffusione della cultura e la conservazione della memoria storica locale e del territorio”, afferma il Sindaco di Felino, Elisa Leoni.
A spiegare il motivo della donazione è lo stesso Delsante, il quale ha dichiarato che “ è stato mosso dal desiderio di lasciare ai posteri il frutto di una vita di studi e ricerche storiche costituito dalla raccolta di documenti ed atti editi ed inediti”.

Anche nello svolgimento della sua professione ha avuto a che fare con i Beni culturali, venendo a conoscenza di fonti storiche inedite significative per la storia del territorio che, di volta in volta, ha raccolto e conservato in copia.  Delsante, infatti, ha lavorato per molti anni in Cassa di Risparmio occupandosi sia del settore arte (collezione di arte della Cassa di Risparmio) sia dell'archivio (Archivio storico della Cassa di Risparmio) che lui stesso ha riordinato e inventariato .

Come storico, si è occupato di svariati argomenti nel corso del tempo. Uno per tutti, tema a lui particolarmente caro, è la nascita della "food valley". Ossia quel percorso storico e culturale che, prendendo le mosse dalla cattedra di agricoltura attraverso personaggi quali Antonio Bizzozero e Cornelio Guerci fra gli altri, arriva oggi a confermare la forte vocazione agroalimentare del nostro territorio.
Ma perché una donazione proprio all'archivio di Felino? A questa domanda, Delsante ha risposto che “fino ad ora, nessun altro comune della provincia ha realizzato  un progetto di tutela, conservazione e valorizzazione della memoria scritta e degli archivi come ha fatto Felino! Per questo l’ho scelto” .
Come spiega l’archivista comunale di Felino dott.ssa Franca Manzini “il fondo Ubaldo Delsante verte soprattutto sulla storia e sull’arte locale della città e della provincia di Parma e consta di 40.000 documenti, fascicolati e condizionati in raccoglitori; 5.000 fra opuscoli a stampa e riviste e più di duecento volumi a stampa. Si tratta di un fondo variegato ed eterogeneo che accorpa documentazione diversa funzionale alla ricerca storica, artistica, economica e sociale della provincia di Parma. Questa documentazione è elencata in uno strumento di corredo, realizzato dallo stesso Delsante, completo di indice tematico per ricercare gli estratti di specifico interesse”.

Più nel dettaglio, il fondo si compone di  120 faldoni contenenti ritagli di giornali, riviste ed estratti di libri fotocopiati, per 15 metri lineari di scaffale; 100 raccoglitori a macchinetta contenenti ritagli di giornale in originali o in fotocopia, con poche eccezioni di lettere e altri documenti, per 8 metri lineari di scaffale; 30 album di fotografie e diapositive, per 1,50 metri lineari circa di scaffale;  libri e riviste, per 50 metri lineari di scaffale; 20 rotoli di mappe, carte geografiche ed eliografiche.  Un primo quantitativo di materiale è stato consegnato all’Archivio Comunale, mentre il restante sarà oggetto di disposizioni operative e/o testamentarie.

La cospicua donazione va ad arricchire quindi il già importante fondo archivistico del Comune di Felino che conserva i documenti prodotti e ricevuti dall'amministrazione locale dal 1806 al 1981. La documentazione, che si presenta organica, sostanzialmente integra e di notevoli dimensioni, testimonia la  pluralità degli aspetti sociali, economici e politici locali. Il mutamento storico istituzionale si riflette sulla tipologia delle fonti archivistiche e sulla presenza di serie diverse. Complessivamente l’archivio detiene 1308 registri, 5 schedari, 45 mappe e 1 mobile contenente fogli di famiglia. Fanno altresì parte integrante dell’archivio gli aggregati della Congregazione di Carità, dell’E.C.A., dell’Ufficio di conciliazione e dell’O.N.M.I, l’archivio dell'Istituto Comprensivo di Felino ed il fondo archivistico e librario di don Antonio Moroni.


 

Si ricorda che l’Archivio storico comunale di Felino è aperto nei seguenti giorni e orari: lunedì ore 10.00-17.00 e sabato ore 9.00-14.00. Tutti gli altri giorni apre su appuntamento. Per informazioni tel. 0521836296 oppure email: archivio@comune.felino.pr.it

 


Pubblicato il 
Aggiornato il