Il Nido d’Infanzia “La Rondine” di Felino e Sala Baganza è più green - Comune di Felino

archivio notizie - Comune di Felino

Il Nido d’Infanzia “La Rondine” di Felino e Sala Baganza è più green

Il Nido d’Infanzia “La Rondine” di Felino e Sala Baganza è più green

Il Nido d’Infanzia “La Rondine” di Felino e Sala Baganza è più green dopo l’intervento di restyling energetico. Grazie a un investimento di 240mila euro circa, infatti, la struttura riqualificata porterà benefici sia dal punto di vista sia economico che ambientale.

I lavori eseguiti sono stati illustrati alle famiglie, durante un momento inaugurale organizzato dalle Amministrazioni dei Comuni di Felino e Sala Baganza.

Le nostre amministrazioni hanno da sempre un’attenzione particolare per i luoghi abitati dai bambini. Siamo quindi riusciti, grazie all’impegno dei nostri tecnici, a portare a casa importanti finanziamenti, pari circa a 140mila euro, per un investimento complessivo di 239mila euro. Ci sembrava quindi opportuno spiegare ai genitori e portatori di interesse i risultati che si andranno ad ottenere in termini di risparmio sui consumi, di benefici per l’ambiente, con la riduzione di emissioni di CO2 e soprattutto di benessere per i piccoli utenti”, spiega il Sindaco Elisa Leoni.

Soprattutto, aggiunge il Primo Cittadino di Sala Baganza Aldo Spina, è importante sottolineare come “questo intervento è il risultato di un lavoro di squadra che si inserisce nel più ampio percorso di cooperazione, iniziato quasi quattro decenni fa, quando i nostri paesi, pionieri rispetto ad altre comunità, hanno deciso di mettere insieme le forze e le risorse per offrire un servizio comune di alta qualità. La riqualificazione dell’immobile continua questa esperienza esemplare”.

L’ insieme degli interventi è stato presentato dal progettista ingegnere Angelo Agnetti: “La parte più corposa dei lavori, circa il 70%, ha riguardato il rifacimento della copertura, con contestuale coibentazione (isolamento termico delle superfici). Abbiamo poi provveduto alla sostituzione dei serramenti di prima generazione, rivolte verso l’esterno: questa operazione consente eccellenti performance di isolamento termico e acustico, donando il massimo comfort interno. Il risparmio energetico che ne deriva è quindi generato da minori dispersioni di calore nei mesi invernali e minori rientrate nei mesi primaverili ed estivi. Infine è stata effettuata la sostituzione del pavimento obsoleto con materiale di ultima generazione”.

Nel corso dell’inaugurazione è stata poi scoperta una targa di ringraziamento per la Ditta Sodexo (che attualmente gestisce il servizio di ristorazione)  e per i dipendenti della Ditta F.lli Tanzi di Felino, grazie ai cui contributi è stato possibile acquistare nuovi arredi per la struttura.

L’impegno è stato tanto ed è sotto gli occhi di tutti ma, come suggerisce il libro dei libri, c’è più gioia nel dare che nel ricevere. Il momento di oggi parla di una comunità, la nostra, in cammino, che sa ancora pensare, programmare, progettare e realizzare per il bene e la crescita di tutti”, sottolinea Patrizia Tondelli Assessore ai Servizi Educativi del Comune di Felino. Al suo fianco Giuliana Saccani Assessore alle Politiche sociali del Comune di Sala Baganza che ricorda l’importanza”del servizio nido per le famiglie dei due territori, sempre più di qualità e orientato a rispondere ai bisogni”.

In conclusione Barbara Lori Consigliera regionale Emilia Romagna rimarca come Felino e Sala Baganza siano stati in grado di ottenere sia i contributi regionali (51mila euro da bando POR- FESR) sia quelli nazionali (91mila euro da incentivo Conto Termico): “Saper cogliere le opportunità offerte dai finanziamenti disponibili è fondamentale per lo sviluppo di un territorio. In particolare negli ultimi anni molte risorse sono state destinate al rifacimento degli edifici scolastici e non tante comunità sono state virtuose come quelle pedemontane del parmense nell’attrarre investimenti. L’attenzione ai preziosi ospiti dei servizi deputati all’educazione e alla formazione è una storia che viene da lontano in questi territori e l’auspicio è che questo percorso possa continuare”.


Pubblicato il 
Aggiornato il