CORONAVIRUS: Consegna farmaci più facile: arriva la ricetta dematerializzata - Comune di Felino

archivio notizie - Comune di Felino

CORONAVIRUS: Consegna farmaci più facile: arriva la ricetta dematerializzata

CORONAVIRUS: Consegna farmaci più facile: arriva la ricetta dematerializzata

 

La Regione Emilia-Romagna ha fornito indicazioni per facilitare la consegna di farmaci e dispositivi al domicilio come ulteriore misura rivolta a ridurre i rischi da contagio legati agli spostamenti.

Le misure introdotte  mirano a ridurre la necessità di spostarsi dal proprio domicilio per ritirare farmaci, dispositivi di assistenza protesica e integrativa o per visite ambulatoriali non urgenti.


In particolare:

  • È stata attivata la ricetta dematerializzata anche per molti farmaci per cui era richiesta la ricetta “rossa” prescritti  da medici di base e pediatri. Non è necessario ritirare presso il medico  il promemoria cartaceo della prescrizione ma con la sola trasmissione del NRE (Numero Ricetta Elettronica) e Codice Fiscale, i pazienti  possono ritirare i farmaci anche se non hanno attivato il Fascicolo Sanitario Elettronico;
  • E’ stata prorogata per 3 mesi la validità dei Piani Terapeutici per i farmaci e di 6 mesi i Piani Terapeutici per Dispositivi medici senza necessità di visita specialistica per il rinnovo  (salvo per  i pazienti per i quali sarà ritenuta necessaria una rivalutazione della terapia in corso)

Servizi attivi nell'Unione Pedemontana Parmense

Sui territori dei comuni di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo, sono attivi due servizi gratuiti per la consegna di farmaci per le persone anziane o in condizioni di fragilità. 

Il primo è quello gestito da Azienda Pedemontana Sociale, coordinato dalle operatrici del taxi sociale e realizzato con l'aiuto di volontari, che risponde ai numeri 0521 307117, 0521 307121 e 0521 307111, dal lunedì al venerdìdalle 8 alle 13.

Il secondo è quello della Croce Rossa Italiana, attivo su tutto il territorio provinciale. La consegna deve essere richiesta al numero verde 800 065510 attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

 

Le norme per la CONSEGNA DI FARMACI della Regione


Pazienti positivi al COVID-19 al domicilio e persone in quarantena

La consegna di farmacie dispositivi medici deve essere garantita necessariamente al domicilio tramite operatori addestrati e protetti, secondo le indicazioni della Protezione Civile.

Le farmacie al pubblico e quelle ospedaliere possono coordinarsi con gli Enti Locali per utilizzare un unico canale per consegnare farmaci, generi alimentari  e altri prodotti in modo da evitare consegne multiple allo stesso paziente.


Pazienti affetti da patologie che richiedono controllo frequenti e pazienti fragili

Ad Anziani e  pazienti affetti da patologie multiple che richiedono maggiori controlli e che hanno maggiori difficoltà a ritirare la terapia o non possono uscire di casa verrà garantita la consegna a domicilio.

 

Consegna gratuita di farmaci e dispositivi medici dai punti di erogazione diretta aziendali al domicilio dei pazienti

Tutte le aziende sanitarie hanno attivato collaborazioni con associaizon idi volontariato o protezione civile per consegna a domicilio su richiesta dei pazienti dei prodotti che solitamente vengono ritirati nei punti aziendali di distrizione diretta. I pazienti devono contattare il punto di distribuzione diretta cui solitamente accedono e i farmacisti (che hanno già copia delle prescrizioni) dovranno predisporre la  fornitura  per il paziente nel pieno rispetto della privacy e corredata dalle istruzioni per assunzione/conservazione del prodotti, recapito telefonico per problemi e provvederanno alla consegna al trasportatore.

 

Consegna gratuita di farmaci dalla farmacia convenzionata al domicilio del paziente

I volontari della Croce Rossa in collaborazione con FederFerma e Assofarm tramite il n. verde 800.065.510 (attivo h 24 7 giorni su 7) hanno messo a disposizione un servizio di consegna a domicilio per cittadini con più di 65 anni, per soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (oltre 37,5), persone non autosufficienti o sottoposte a quarantena, o positive al COVID-19 in possesso di prescrizione medica. L’operatore del  numero verde contatta la CRI più vicina. In occasione della consegna dei farmaci occorre adottare tutte le misure igienico-sanitarie di prevenzione per il contenimento del contagio.

 

Collaborazione tra farmacie al pubblico e farmacisti aziendali per facilitare i percorsi dei pazienti riducendo gli accessi

In base ai farmaci necessari, la farmacia si attiverà per la loro fornitura. A richiesta del paziente può essere prevista la consegna del pacchetto di farmaci o dispositivi dal punto di distribuzione diretta aziendale alla farmacia convenzionata più vicina al paziente previo accordo tra farmacista convenzionato e farmacista locale. Il paziente contatterà il punto di distribuzione diretta presso il quale generalmente accede indicando la farmacia convenzionata di appoggio per il repacipìto dei prodotti e il recapito potrà avvenioreanche tramite associazioni di volontariato.


Pubblicato il 
Aggiornato il