MIGRANTI: La posizione del Sindaco sulla vicenda Svoltare onlus - Comune di Felino

archivio notizie - Comune di Felino

MIGRANTI: La posizione del Sindaco sulla vicenda Svoltare onlus

MIGRANTI: La posizione del Sindaco sulla vicenda Svoltare onlus

 

MIGRANTI: LA POSIZIONE DEL SINDACO DI FELINO SULLA VICENDA SVOLTARE ONLUS.
Dichiarazione del primo cittadino Elisa Leoni sul progetto di accoglienza migranti a San Michele Tiorre gestito dalla cooperativa Svoltare Onlus coinvolta dall’inchiesta giudiziaria della Procura e della Guardia di Finanza

 

 

"Di fronte alla notizia dell'inchiesta della Procura e della Guardia di Finanza nei confronti di Svoltare onlus - la cooperativa sociale che gestisce molti dei migranti accolti nei comuni del parmense e anche nel nostro territorio a San Michele Tiorre - vogliamo innanzitutto esprimere la nostra piena fiducia nella giustizia e nel lavoro degli inquirenti. Confidiamo che si possa fare presto chiarezza su questa vicenda per comprendere appieno la fondatezza delle accuse rivolte contro Svoltare onlus a garanzia di tutte le parti coinvolte.

Quello che desideriamo sottolineare è che questa inchiesta non deve penalizzare in modo generalizzato il mondo dell'accoglienza. La nostra attenzione è ora specialmente rivolta ai migranti ospiti a San Michele Tiorre, affinché sia assicurata la prosecuzione del progetto di accoglienza e integrazione nel quale sono stati inseriti. In questo senso, ci siamo già mossi con gli enti competenti per comprendere come si svolgerà da questo momento il servizio.

Dal 2017, una ventina di migranti di varie nazionalità sono presenti sul nostro territorio e, nonostante lo scetticismo iniziale di alcuni felinesi verso questa nuova esperienza, la loro permanenza nel nostro Comune non ha creato problemi. Molti di questi ragazzi hanno trovato lavoro e tutti sono stati impegnati in progetti di formazione. Solidarietà nei confronti dei migranti è stata espressa anche da alcuni cittadini che, a titolo volontario, si sono personalmente attivati insegnando loro la lingua italiana o donando beni materiali. Il bilancio di questa esperienza ad oggi è sicuramente positivo.

Per dovere di correttezza informativa, ribadiamo inoltre che è stata la Prefettura, e non il Comune, ad affidare, tramite un bando, la gestione del CAS di San Michele Tiorre a Svoltare onlus. Il nostro Comune, pur condividendo le finalità solidaristiche di questo progetto, non ha avuto potere decisionale in merito a tali scelte, prendendo atto dell'attivazione di un centro di accoglienza per migranti sul territorio comunale e della loro collocazione presso un’abitazione privata.

Pertanto, condanniamo fortemente le pesanti e infondate illazioni che, soprattutto sui social network, sono rivolte contro la nostra Amministrazione Comunale. Tali atteggiamenti rivelano una grave strumentalizzazione della vicenda e non escludiamo di ricorrere a provvedimenti legali per tutelarci da calunnie e insinuazioni."

 

 

Il Sindaco di Felino, Elisa Leoni


Pubblicato il 
Aggiornato il