SERVIZI EDUCATIVI: Abbattimento delle rette fino all'80% per l' a.e. 2020/2021 - Comune di Felino

archivio notizie - Comune di Felino

SERVIZI EDUCATIVI: Abbattimento delle rette fino all'80% per l' a.e. 2020/2021

SERVIZI EDUCATIVI: Abbattimento delle rette fino all'80% per l' a.e. 2020/2021

 

SERVIZI EDUCATIVI: DOPPIO REGALO DI NATALE PER LE FAMIGLIE DEI BIMBI ISCRITTI AI NIDI LA RONDINE E ARCOBALENO. Abbattimento delle rette fino all’80 % per l’anno educativo 2020/2021 e servizio aggiuntivo “Nido a Natale”

 

 

Due bei regali sono pronti sotto l’albero di Natale per le famiglie dei bambini iscritti ai nidi di Felino: il Comune, infatti, ha definito importanti misure di abbattimento delle rette dei nidi per l’anno educativo in corso ed, inoltre, garantirà  il servizio di nido anche a Natale.

Ben 88.400,53 euro sono disponibili per il Comune di Felino per abbattere le rette dei nidi e di altri servizi educativi dedicati ai più piccoli nell’anno educativo 2020/2021. Tale importo proviene dai fondi regionali stanziati a favore del Comune di Felino nell’ambito dell’iniziativa “Al nido con la Regione” per l’anno educativo in corso pari a 53.175,96 euro, ai quali l’Amministrazione Comunale ha voluto aggiungere 35.224,57 euro, provenienti da fondi residui per la stessa iniziativa nell’anno 2019/2020, proprio per arrivare quest’anno ad un considerevole abbattimento delle rette. Di tali agevolazioni beneficeranno le famiglie felinesi e salesi con Isee fino a 26.000 euro con figli iscritti al nido intercomunale La Rondine di Felino e quelle dei bimbi che frequentano il micronido Arcobaleno di San Michele Tiorre.

Per il secondo anno consecutivo, la Giunta regionale ha confermato il progetto “Al nido con la Regione” approvando il riparto dei fondi tra 220, tra Comuni e Unioni di Comuni, sede di servizi educativi per la prima infanzia col vincolo di utilizzarli esclusivamente per l’obiettivo individuato: tagliare le rette di frequenza al nido e ai servizi integrativi, sia pubblici che privati convenzionati.

"Grazie ai fondi regionali del progetto “Al nido con la Regione” destinati al nostro comune nell’ultimo biennio, siamo in grado quest’anno di abbattere dell’80% le rette per quelle famiglie con Isee fino a 26000 euro"  spiega Patrizia Tondelli, Assessore ai servizi educativi e scolastici del Comune di Felino. "La scontistica verrà applicata sulla retta base a partire dal mese di settembre per quelle famiglie che hanno presentato l’Isee nei termini previsti oppure a partire dalla mensilità successiva alla presentazione dell’Isee per le famiglie che non lo hanno ancora presentato. Facciamo un esempio: se la retta base, esclusi i pasti,  di una famiglia con Isee sotto i 26000 euro è di 300 euro, gli avvisi di pagamento per tutto l’anno saranno dell’importo di 60 euro. Si tratta di una riduzione molto significativa, un aiuto concreto alle famiglie".

"Le cifre parlano chiaro: si tratta di un intervento straordinario" afferma con soddisfazione Giuliana Saccani, Assessore al Sociale del Comune di Sala Baganza. "Non era mai accaduto prima che le agevolazioni tariffarie riuscissero quasi ad azzerare le rette, continua la Saccani. E’ un segnale forte che la Regione dà per sostenere le famiglie e che i nostri Comuni hanno colto, facendo scelte mirate nell’utilizzo dei fondi regionali, evidenziando così la centralità dei servizi all’infanzia per la nostra società. Siamo molto soddisfatti per l’opportunità che possiamo dare alle famiglie felinesi e salesi che hanno scelto per i loro figli il nido intercomunale La Rondine" .

Ma le buone notizie non si fermano qui. Nessuno dei frequentati dei nidi comunali di Felino quest’anno verrà escluso dalle agevolazioni tariffarie perché l’Amministrazione Comunale ha destinato ulteriori risorse per applicare scontistiche anche alle famiglie con Isee superiore alla soglia e pertanto escluse dall’iniziativa regionale“Al nido con la Regione”.

"Per aiutare tutte le famiglie, comprese quelle non interessate dalla misura regionale e quelle dei non residenti, il Comune di Felino ha deciso di destinare i fondi nazionali, disponibili per varie progettualità, interamente allo scopo di abbattere le rette: con ulteriori  53.558,92 euro l’Amministrazione Comunale garantirà quindi uno sconto del 20 % sulla retta alle famiglie con Isee più elevato e dei non residenti per i quali non si possono applicare le agevolazione Isee"aggiunge Elisa Leoni, Sindaco di Felino.

Da gennaio 2021 dunque tutte le famiglie degli iscritti al nido La Rondine di Felino e al Micronido Arcobaleno di San Michele Tiorre, compresi i non residenti, riceveranno gli avvisi di pagamento decurtati dell’80% oppure del 20%: la riduzione tariffaria varrà per l’intero anno educativo, anche per le mensilità di servizio già fruite.

In totale, degli 80 bambini iscritti, 39 beneficeranno delle agevolazioni con fondi regionali e 41 con fondi nazionali. Poiché vi sono ancora posti disponibili al nido intercomunale La Rondine, una parte dei fondi è stata accantonata per consentire ad eventuali futuri iscritti di beneficiare di tali agevolazioni.

Accanto a questo straordinario intervento di abbattimento delle rette, il Comune di Felino ha riservato poi un altro bel regalo di Natale alle famiglie dei bimbi iscritti al nido intercomunale “La Rondine” e al micronido “Arcobaleno”: i nidi rimarranno aperti anche durante il periodo delle festività natalizie, senza costi aggiuntivi rispetto alla retta base.

"Dopo tanti mesi di chiusura, considerato che durante le vacanze natalizie molti genitori sono impegnati con il lavoro e che, a causa della pandemia, è sconsigliato lasciare i bimbi ai nonni, ci è sembrato opportuno concordare con il gestore Proges la prosecuzione dei servizi di nido, senza caricare di costi aggiuntivi le famiglie. L’iniziativa nido a Natale ha ricevuto buone adesioni, segno dell’utilità del servizio. La retta di dicembre pertanto non varierà per chi ha scelto di continuare a frequentare il nido perché i costi del servizio verranno coperti dal Comune  con fondi nazionali che l’Ente ha destinato interamente all’abbattimento delle rette" commenta con soddisfazione l’Assessore Tondelli.


Pubblicato il 
Aggiornato il