Recupero cani vaganti e animali d'affezione incidentati - Comune di Felino

Salute, Sicurezza e Sociale | Animali d'Affezione | Recupero cani vaganti e animali d'affezione incidentati - Comune di Felino

Recupero cani vaganti e animali d'affezione incidentati

 

Il controllo del randagismo canino viene garantito mediante diverse attività, fra cui, la cattura degli animali randagi o vaganti.La legge 281/91 attribuisce ai Comuni il compito di garantire la cattura degli animali randagi.

 

Il Comune di Felino  ha stipulato una convenzione con l’Associazione Rescue Dogs che garantisce con proprio personale adeguatamente formato la cattura degli animali 24h24.

 

 

 

 

 

 

 

Cosa fare in caso di cani vaganti?

 

Per segnalare cani vaganti chiamare l’ufficio comunale di Anagrafe Canina (0521-335928), oppure la Polizia Municipale (0521-833030) oppure i la locale Stazione dei Carabinieri (0521-833122) oppure Rescue Dogs (h24 388-6443131) fornendo tutte le informazioni necessarie per la localizzazione ed il successivo recupero. 

 

Il cittadino ha il ruolo e l’obbligo morale di segnalare il cane vagante alla Polizia Locale di quel territorio, elencando possibilmente le caratteristiche dell’animale, il luogo del ritrovamento e qualsiasi informazione che possa essere ritenuta utile per agevolare l’intervento di recupero. Quindi, diventa fondamentale accertare in quale territorio comunale ci si trova prima di procedere alla segnalazione. Si può attivare la segnalazione anche se non si è ivi residenti.

Dare il proprio contributo, per il recupero del cane, significa anche attendere pazientemente sul luogo di avvistamento, lì dove è possibile, comunicando eventuali variazioni o evoluzioni della situazione preesistente.

 

Comportamenti consigliati

 

Il privato che trova un cane randagio o comunque vagante sul territorio comunale deve adottare alcuni accorgimenti per fare in modo di non perdere di vista l’animale, in attesa dell'arrivo del personale specializzato, affinchè questi sia in grado di individuarlo e successivamente catturarlo.L’avvicinamento o il contatto diretto con il cane segnalato, può comportare dei rischi per la propria incolumità e quella altrui, poiché una interpretazione errata dei vostri movimenti corporei può indurre il cane ad avere paura e fuggire, oppure nel peggiore dei casi, sviluppare aggressività nei vostri confronti.

 

Ecco alcune indicazioni utili a facilitare il recupero dell’animale, da attuare esclusivamente se l’animale è tranquillo e non si presenta spaventato, ferito o aggressivo.

 

Avvicinare il cane

Abbassarsi e chiamarlo con tono tranquillo

Aspettare che sia lui ad avvicinarsi

Evitare di: andare verso di lui agitandosi e parlargli con tono acceso

 

Recuperare il cane

Offrirgli qualche boccone appetibile.

Se il cane ha un collare, infilare dolcemente la mano nel collare e cercare di agganciarlo con una corda. I movimenti dovranno essere sempre lenti e calmi, senza nessuna costrizione per l’animale. In alternativa è possibile attirarlo verso un luogo chiuso posizionando a breve distanza l’uno dall’altro dei bocconi di cibo.

Evitare di: spingerlo in luogo chiuso con bastoni/scope od altri strumenti che possono spaventarlo; movimenti a scatti o atteggiamenti troppo esuberanti, tenere il cane con forza e costrizione.

 

Mettere il cane in sicurezza in attesa del servizio di recupero

Se il cane è stato agganciato con una corda/guinzaglio, condurlo, se possibile, in luogo chiuso/recintato, mantenendolo al guinzaglio e legarlo, se possibile , ad un appiglio.

Se è stato condotto in luogo recintato, lasciarlo tranquillo, pur tenendolo d’occhio per evitare la fuga.

Se possibile fornirgli acqua da bere.

Cercare di rassicurarlo con coccole, carezze e parlandogli in continuazione in quanto viene aumentato il livello di ansia dell’animale.

Cercare il contatto continuamente e con insistenza.

 

Nota bene

Nell’eventualità invece che l’animale si presenti agitato, spaventato, aggressivo o ferito il cane non dovrà assolutamente essere avvicinato né tantomeno recuperato, ma è indispensabile che sia  tenuto sotto contatto visito al fine di poter indicare la sua posizione al personale incaricato della sua cattura.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il