Accertamento e riscossione dell'imposta sulla pubblicità temporanea e le affissioni - Comune di Felino

guida ai servizi - Comune di Felino

Accertamento e riscossione dell'imposta sulla pubblicità temporanea e le affissioni

Accertamento e riscossione dell'imposta sulla pubblicità temporanea e le affissioni

Responsabile del procedimento: ICA Srl c/o Cartoleria Verdi Largo Brigate Alpine nr.7 (Centro Commerciale Val Baganza) Felino
  • Recapiti telefonici: Tel. 0521/833037 - Fax 0521/835340
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

  • Titolare del potere sostitutivo: Dott.ssa Renata Greco
  • Telefono: 0521-335925
  • Fax: 0521-834661
  • Email: r.greco@comune.felino.pr.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: Presentazione scritta del ricorso
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: ICA Srl

  • Responsabile dell'ufficio: ICA Srl
  • Telefono: 0521/833037
  • Email: info@icatributi.it
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: ICA Srl

  • Responsabile dell'ufficio: ICA Srl
  • Telefono: 0521/833037
  • Email: info@icatributi.it
Descrizione: Procedimento a istanza di parte diretto alla affissione di manifesti diffusi nell'esercizio di attività economiche oppure aventi a oggetto comunicazioni istituzionali, sociali o prive di rilevanza economica su appositi spazi a ciò destinati per un periodo temporaneo.
Per pubblicità temporanea si intende la pubblicità effettuata mediante cartelli, locandine, stendardi o qualsiasi altro mezzo con caratteristiche di temporaneità e può essere autorizzata per un periodo massimo di un anno. Anche l’installazione di cartelli, insegne di esercizio ed altri mezzi pubblicitari, collocati lungo le strade o visibili dalla via pubblica, è soggetta ad autorizzazione (art. 23 comma 4 del Dlgs. 30.4.1992 n. 285 e successive modificazioni).
Le richieste per la pubblicità temporanea vanno presentate ad ICA Srl che segue il servizio pubblicità e pubbliche affissioni di supporto al Comune e la gestione dell'imposta di pubblicità, provvedendo al calcolo del diritto di pubbliche affissioni e alla programmazione delle uscite dei manifesti a seconda della disponibilità negli spazi adibiti a pubblicità.
Chi può richiederlo: Chiunque intenda effettuare nel territorio comunale una forma pubblicitaria temporanea di qualsiasi genere, visiva o acustica, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, o che sia percepibile da questi luoghi, è tenuto al pagamento dell'imposta.
A chi è destinato: Chiunque effettua nel territorio comunale una forma pubblicitaria temporanea di qualsiasi genere, visiva o acustica, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, o che sia percepibile da questi luoghi.
Modalità di Attivazione: A istanza di parte
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: Domanda all'ufficio di competenza
Come si richiede : Gli interessati devono presentare apposita domande prima di esporre una qualsiasi forma pubblicitaria temporanea
Tempi del procedimento: L'autorizzazione viene rilasciata entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda. La richiesta deve essere presentata anche se la pubblicità è esente dall'imposta.
Documentazione rilasciata: Copia della richiesta per ricevuta
Validità documentazione rilasciata: Per il periodo dichiarato dal richiedente
Spese a carico dell'utente: in base alle tariffe determinate con Delibera di Giunta Comunale
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti Modalità di pagamento definite dal concessionario
Dove rivolgersi: ICA srl c/o Cartoleria Verdi Largo Brigate Alpine nr.7 (Centro Commerciale Val Baganza) Felino Tel. 0521/833037 - Fax 0521/835340
Documenti da presentare: Per la modulistica rivolgersi a: ICA srl c/o Cartoleria Verdi Largo Brigate Alpine nr.7 (Centro Commerciale Val Baganza) Felino Tel. 0521/833037 - Fax 0521/835340
Provvedimento sostituibile con una dichiarazione dell'interessato: No
Riferimenti legislativi (Normativa): Decreto Legislativo 15 novembre 1993, n.507 ; Regolamento Comunale per l'applicazione dell'imposta sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni.
Strumenti di tutela in favore dell'interessato - ricorso in opposizione: rivolto, in alcuni e limitati casi, alla stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, in genere entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto; - ricorso gerarchico: proponibile, per gli atti non definitivi, avanti l’Autorità gerarchicamente superiore all'organo emanante, entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto (facoltativamente al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale); - ricorso straordinario al Capo dello Stato: ammesso, solo per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla notificazione o conoscenza dell'atto impugnato (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale)
Modalità di attivazione degli strumenti di tutela in favore dell'interessato presentazione del ricorso nei tempi e modalità di legge
Conclusione Con Silenzio Assenso: No
Pubblicato il 
Aggiornato il