Recupero cani vaganti ed animali d'affezione incidentati - Comune di Felino

guida ai servizi - Comune di Felino

Recupero cani vaganti ed animali d'affezione incidentati

Recupero cani vaganti ed animali d'affezione incidentati

Responsabile del procedimento: Arch. Luciano Mattioli
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

  • Titolare del potere sostitutivo: Dott.ssa Renata Greco
  • Telefono: 0521-335925
  • Fax: 0521-834661
  • Email: r.greco@comune.felino.pr.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: Presentazione scritta del ricorso
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Anagrafe Animali d'Affezione

  • Responsabile dell'ufficio: Arch. Luciano Mattioli
  • Telefono: 0521 335956
  • Email: l.mattioli@comune.felino.pr.it
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe Animali d'Affezione

  • Responsabile dell'ufficio: Arch. Luciano Mattioli
  • Telefono: 0521 335956
  • Email: l.mattioli@comune.felino.pr.it
Descrizione: Per favorire la corretta convivenza tra cittadini ed animali, a tutela della salute pubblica e dell’ambiente, l’Amministrazione comunale ha approvato una convenzione che affida all’Associazione Rescue Dogs:
- il servizio cattura di cani randagi e/o vaganti nel territorio del Comune, nel rispetto dell’incolumità dell’animale, secondo le specifiche riportate nell’art. 15, co. 4 della L.R. 27/2000;
- primo soccorso per animali domestici (cani e gatti) feriti in incidenti stradali con trasporto a struttura veterinaria per le cure del caso;
- controllo sul territorio della tutela del benessere degli animali, segnalando agli organi competenti eventuali situazioni critiche riscontrate inerenti la cura e custodia degli animali stessi.
Chi può richiederlo: Chi avvista un cane vagante o incidentato sul territorio comunale
A chi è destinato: proprietari di cani
Modalità di Attivazione: A istanza di parte
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: Domanda all'ufficio di competenza
Come si richiede : L’interessato deve contattare, anche telefonicamente, l'Ufficio Comunale (tel. 0521 335951); al di fuori degli orari d’ufficio contattare il Corpo Unico di Polizia Municipale dell'Unione Pedemontana Parmense (tel. 0521 833030) oppure i Carabinieri del Comando di Sala Baganza (tel. 0521833122) oppure Rescue Dogs (h24 388-6443131) fornendo tutte le informazioni necessarie per la localizzazione ed il successivo recupero.
Il richiedente dovrà farsi trovare sul posto per consentire l'individuazione dell'animale da recuperare.
Tempi del procedimento: Senza indugio e comunque entro 2 ore: appena possibile l’operatore convenzionato interviene sul luogo indicato per il recupero del cane e per i successivi adempimenti.
Documentazione rilasciata: nessuna
Validità documentazione rilasciata: n.a.
Spese a carico dell'utente: nessuna spesa prevista
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti nessun pagamento previsto
Dove rivolgersi: Servizio Urbanistica, Edilizia, Commercio, Polizia Amministrativa, Toponomastica e SIT Piazza Miodini, 1 – Felino (PR) Tel. 0521-335951 Fax 0521-834661 PEC protocollo@postacert.comune.felino.pr.it
Come si raggiunge: Municipio di Felino piazza Miodini 1 43035 Felino (PR) secondo piano
Documenti da presentare: eventuale documentazione fotografica per riconoscimento animale
Provvedimento sostituibile con una dichiarazione dell'interessato:
Riferimenti legislativi (Normativa): Ordinanza ministeriale del 22/03/2011 "Differimento del termine di efficacia e modificazioni, dell'ordinanza del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali 3 marzo 2009, concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani." L n. 189 del 20/07/2004 "Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate". L. n. 281 del 14 agosto 1991 "Legge quadro in materia di animali d'affezione e prevenzione del randagismo". Legge Regionale n. 5 del 17/02/2005 e s.m.i. “Norme a tutela del benessere animale” Legge Regionale n. 27 del 07/047/00 “Nuove norme per la tutela ed il controllo della popolazione canina e felina"
Strumenti di tutela in favore dell'interessato - ricorso in opposizione: rivolto, in alcuni e limitati casi, alla stessa Autorità che ha emanato il provvedimento, in genere entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto; - ricorso gerarchico: proponibile, per gli atti non definitivi, avanti l’Autorità gerarchicamente superiore all'organo emanante, entro 30 giorni dalla notifica, pubblicazione o conoscenza dell'atto (facoltativamente al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale); - ricorso straordinario al Capo dello Stato: ammesso, solo per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla notificazione o conoscenza dell'atto impugnato (in alternativa al ricorso al T.A.R., Tribunale Amministrativo Regionale)
Modalità di attivazione degli strumenti di tutela in favore dell'interessato presentazione del ricorso nei tempi e modalità di legge
Conclusione Con Silenzio Assenso: No
Pubblicato il 
Aggiornato il