COMMEMORAZIONE: Prima Giornata nazionale in memoria della vittime del coronavirus - Comune di Felino

archivio notizie - Comune di Felino

COMMEMORAZIONE: Prima Giornata nazionale in memoria della vittime del coronavirus

COMMEMORAZIONE: Prima Giornata nazionale in memoria della vittime del coronavirus

COMMEMORAZIONE: PRIMA GIORNATA NAZIONALE IN MEMORIA DELLE VITTIME DEL CORONAVIRUS

 

 

Nella mattinata odierna, l'Amministrazione Comunale di Felino ha celebrato la prima giornata nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia da coronavirus.

"L'iniziativa, che avevamo già programmato da tempo, avrebbe dovuto svolgersi alla presenza della cittadinanza e dei famigliari delle vittime. Tuttavia, il perdurare e l'aggravarsi dell'emergenza sanitaria, ci ha costretti a svolgere la commemorazione in forma ristretta, con i soli rappresentanti istituzionali" ha affermato con rammarico il primo cittadino di Felino, Elisa Leoni. 

Così come avvenuto il 31 marzo dello scorso anno, tutti i sindaci italiani oggi hanno promosso occasioni e cerimonie commemorative per ricordare le tante vittime che piangono le nostre comunità e onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari. Come sottolineato da Antonio Decaro, Presidente dell'ANCI, "testimoniare il nostro essere uniti, il nostro stare insieme come sindaci, senza distinzione di appartenenze geografiche o politiche, è un segnale importante di fiducia e di speranza da trasmettere alle nostre comunità ancora fortemente provate da questa triplice emergenza sanitaria, economica e sociale ".

In concomitanza con l’arrivo a Bergamo del Presidente del Consiglio dei Ministri, prevista per le ore 11 odierne, il Sindaco Elisa Leoni, indossando la fascia tricolore, ha osservato un minuto di silenzio al cospetto della bandiera italiana esposta a mezz’asta, affiancata dal gonfalone, davanti al Municipio. Successivamente, si è recata presso il cimitero di Felino per rendere omaggio ai defunti, deponendo una composizione floreale in memoria dei felinesi vittime del Covid. Qui il parroco di Felino, Don Matteo Lorenzelli ha recitato la benedizione per tutti i defunti.

"L'emozione nel ricordare i tanti amici e concittadini scomparsi è stata grande. Purtroppo, anche quest'anno, non abbiamo potuto coinvolgere la cittadinanza per questo momento di commemorazione collegiale ma, non appena l'emergenza sanitaria lo consentirà, ci troveremo tutti insieme per offrire un più ampio tributo ai nostri defunti" ha dichiarato il Sindaco Leoni.

 

     

 


Pubblicato il 
Aggiornato il